Home. Le Finalità. I Docenti. I Corsi. Bacheca. San Rocco. Contatti. Links.

SEZIONE STRUMENTALE DI PERFEZIONAMENTO

_______________


MASTER: L'ORGANO ITALIANO OTTOCENTESCO

Strumento musicale dalla molteplici risorse

DOCENTE: Rodolfo Bellatti

Il corso affronta le problematiche connesse all'utilizzo pratico dell'organo ottocentesco italiano (la tipologia più presente nella nostra regione), affrontando “sul campo” i problemi di esecuzione musicale che tale strumento implica, in particolare quando si debba utilizzarlo al di fuori del repertorio ad esso dedicato.


Tali problematiche spesso non vengono affrontate in modo sistematico nei regolari corsi di studio nei Conservatori, ma sono in realtà di fondamentale importanza nell'attività di un organista, sia all'interno della liturgia sia concertistica, oltre che rappresentare un significativo ostacolo nei concorsi di esecuzione, che sempre più spesso utilizzano strumenti storici.


Il repertorio viene quindi affrontato sia dal punto di vista interpretativo, secondo prassi filologica, sia da quello di realizzazione pratica ed adattamento allo strumento ottocentesco italiano, con particolare riferimento a quello di scuola lombardo-piemontese.


MATERIE D’INSEGNAMENTO

(piano del corso)



FREQUENZA


Gli incontri avranno scadenza mensile e si terranno presso i locali dell’Accademia e la Chiesa di San Rocco di Alessandria.

Il corso usufruirà prevalentemente dell'organo

“Lingiardi-1854” della Chiesa di San Rocco, ma si prevedono visite ad altri organi storici restaurati.

Sono previste lezioni collettive ed individuali, secondo giorni e orari da concordarsi.                          

L’accesso al Master è preferibilmente riservato ai diplomati o laureati in organo di Conservatori e Accademie o ad allievi frequentanti gli ultimi anni di corso.